Riequilibrio Posturale

La postura è determinata dalla posizione del nostro corpo nello spazio, ed è il risultato di tutte le informazioni che arrivano al sistema nervoso centrale, sia dall'esterno che dall'interno dell'organismo, tradotte al sistema articolare e muscolare.

L'architettura del nostro corpo è costituita dallo scheletro al quale è applicata la forza di gravità e il peso del corpo, a queste due forze negative deve far fronte la componente muscolare tonica che si oppone con la sua forza attiva durante tutto il giorno. Idealmente queste due forze dovrebbero essere perfettamente in equilibrio ai due opposti per far sì che la postura sia perfettamente bilanciata, ma questa situazione ideale è pressoché impossibile.

riequilibrio posturale 1

 

Vedremo di seguito le maggiori situazioni e cause che possono alterare la nostra postura.

  • L'asimmetria e il differente peso degli organi interni inducono già di base un differente tono muscolare tra la porzione sinistra e destra del corpo oltre che alla parte predominante come mancino o destrimane.
  • Alterazioni visive per quanto riguarda gli occhi, problematiche vestibolari e dell'equilibrio da parte delle orecchie o della bocca come masticazione e deglutizione possono determinare vere e proprie sindromi di scompenso posturale con sintomi alle volte importanti e debilitanti come forti dolori cervicali, vertigini, cefalee e nei casi più gravi stati simil depressivi.
  • Disfunzioni e alterazioni dell'apparato muscolo scheletrico come colonna vertebrale, bacino, braccia, gambe possono in casi di non completo benessere dare importanti scompensi al corpo con grande impegno dei sistemi di compenso.
  • I piedi con l'appoggio plantare sono una via di ricezione di informazioni importantissime per tutta la postura, basta pensare solo alla noia che può dare un piccolissimo sassolino all'interno di una scarpa, ne altera completamente la camminata.
  • Traumi fisici come distorsioni, lussazioni o fratture alterano la capacità dell'impalcatura corporea di compensare in modo corretto oltre che a gravare sulla stessa per tutto il periodo di ripresa post trauma. Anche traumi o caratteristiche psicologiche alterano inevitabilmente la postura come grandi delusioni amorose, lavorative o con la morte di una persona cara; qui si interferisce con il sistema nervoso centrale e con la sua capacità di gestire e coordinare i vari compensi che metterà in pratica il sistema muscolare.
  • Gli interventi chirurgici con le vie chirurgiche utilizzate in laparoscopia o le cicatrici della chirurgia classica determinano vere e proprie limitazioni sul sistema fasciale corporeo da parte delle aderenze cicatriziali che vengono a formarsi durante la guarigione.

 

Avremo quindi intuito il motivo dell'impossibilità di avere una postura da manuale, perché è fisiologicamente impossibile, per il nostro corpo un certo grado di disequilibrio è il miglior equilibrio! Solamente quando il nostro sistema posturale non sarà più in grado di compensare tutte le alterazioni sopra elencate, molte volte per un trauma o per un aggravarsi di qualche sistema perturbatore avremo la sintomatologia dolorosa nella regione corporea più debole.

Il trattamento osteopatico quindi, valutando il sintomo solo come campanello d'allarme, si rivela un ottimo approccio di valutazione e trattamento globale per il miglioramento delle afferenze interne o esterne del corpo rafforzando e agendo in un secondo momento direttamente sull'impalcatura del corpo.

Contatti

 

Telefono:
349.5398045
Email:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguimi su Facebook