Mal di Schiena o Dolore Lombare

Il dolore lombare è una problematica ormai molto diffusa visto che colpisce circa l'80% della popolazione almeno una volta nella vita.

La lombalgia può avere molteplici cause, dalle più alle meno gravi, prenderemo in considerazione quelle che maggiormente si riconoscono come risolutive con il trattamento osteopatico.

La colonna vertebrale lombare è costituita da cinque vertebre denominate dalla prima all'ultima L1- L5, la prima vertebra lombare sarà articolata con l'ultima vertebra dorsale (D12) mentre l'ultima vertebra lombare sarà articolata con la prima vertebra sacrale (S1). Tra ogni vertebra si trova un disco fibro-cartilagineo chiamato disco intervertebrale che ha il compito di ammortizzare le sollecitazioni meccaniche che ha la colonna durante i movimenti. Oltre ai dischi intervertebrali si trovano forti legamenti che limitano e proteggono i movimenti delle vertebre e molti muscoli che ne governano il movimento.

mal di schiena 1

 

Come abbiamo già detto l'osteopatia non lavora sulle patologie, quindi davanti ad ogni dolore lombare l'osteopata andrà ad effettuare dei test per cercare di escludere le più gravi patologie di questa struttura come fratture, lesioni o gravi ernie discali vertebrali, indirizzando immediatamente la Persona al consulto con un medico.

Escluse patologie o lesioni anatomiche della regione lombare si provvederà ad analizzare il dolore lombare come conseguenza di una serie di disfunzioni che possono essere tra le più svariate ma comunque andare a dare come sintomo un dolore alla schiena.

Vediamo dunque alcune delle possibili cause ci possono portare ad un dolore lombare risolvibile con l'Osteopatia:

  • Blocco di una o più faccette articolari vertebrali generalmente causato da un movimento brusco o una caduta sul sedere che comporta un progressivo aumento di tensioni muscolari come reazione di difesa. Questa situazione solitamente evoca un dolore monolaterale o bilaterale in un punto ben preciso, che si aggrava con il movimento e diminuisce con il riposo.
  • Schiacciamento di un nervo solitamente per blocco articolare o ipertono muscolare del gluteo che comporta un dolore a partenza dalla regione lombo-sacrale che si irradia verso l'arto inferiore (situazione da differenziare da protrusione o ernia discale).
  • Disfunzione osteopatica delle maggiori articolazioni dell'arto inferiore come osso sacro, anca, ginocchio e caviglia, a seguito di traumi (incidenti, cadute o distorsioni) o interventi chirurgici anche in passato.
  • Disfunzioni a carico delle strutture vertebrali soprastanti alla colonna lombare come atteggiamenti scogliotici, dorsi curvi o traumi cranici, indirettamente, come spesso accade se una regione della colonna vertebrale ha perso la capacità di compensare può sovraccaricare quella regione di rachide (in questo caso lombare) che ha ancora possibilità di movimento, irrigidendola.
  • Esiti di interventi chirurgici lasciano segni indelebili, le cicatrici, che se presenti nella zona addominale inferiore (appendicectomia, laparoscopia, cesareo,...) quindi in correlazione con il rachide lombare, possono tramite aderenze cicatriziali limitare il movimento della colonna vertebrale di riferimento e causare il dolore.
  • Disfunzioni viscerali solitamente di intestino crasso (rallentamento di transito o spasmi), utero (fibrosi o ridotta mobilità), leggera ptosi renale,...interferiscono con la muscolatura del cingolo pelvico e della colonna lombare alterandone l'equilibrio e causando dolori o fastidi.
  • Problematiche posturali e alterazioni dell'equilibrio possono causare dolori lombari dato che proprio a livello di L3 si trova il baricentro ideale corporeo.

 

Ecco solo alcune delle possibili cause che possono portare ad accusare il mal di schiena, l'osteopata tramite l'analisi del primo consulto, la storia passata della Persona e i test osteopatici fatti, stabilirà che percorso e protocollo soggettivo intraprendere, mantenendo molte volte lo specifico trattamento della colonna lombare come fine del trattamento visto che il sintomo è stato solo l'allarme che ha dato il corpo e non l'effettiva causa del problema.

Contatti

 

Telefono:
349.5398045
Email:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguimi su Facebook